Bettola: Successo della 2° Edizione del Torneo FIT di Tennis

Questo articolo è presentato da:

Si è recentemente conclusa l’Edizione del Torneo di Tennis del circuito FIT (Federazione Italiana Tennis) organizzato dalla locale associazione Dilettantistica “Bettola Tennis Club” che ha visto impegnati quasi 50 atleti provenienti anche da fuori provincia; Il Torneo era aperto a tutti i giocatori con classifica minima (quarta categoria) ed ai giocatori di terza Categoria; Come previsto da regolamento, il tabellone incontri, redatto dal Giudice Arbitro di 3° Livello Brandazza Cristina, ha previsto per le gare di Singolare maschile una prima fase di partite tra i giocatori di quarta Categoria, nella quale si è classificato al 1° posto l’atleta Malvicini Amerigo, tesserato del locale Tennis Club Bettola ed al 2° posto Mattei Danilo; questi giocatori hanno potuto accedere al tabellone di terza categoria e disputare ancora qualche bell’incontro.

I tabelloni finali si sono così conclusi, singolare maschile: al termine di una avvincente finale si è classificato al 1° posto Fornaroli Andrea; 2° class. Bezzecchi Matteo, semifinalisti Sassone Orlando Lucio e Malvicini Amerigo; Singolare Femminile: 1^ class. Voiculet Diana Elena, 2^ class Boiocchi Barbara.

Da rilevare la presenza di tanti ragazzi giovani e giovanissimi, di cui in diversi approdati alle fasi finali. Grazie alle ottime condizioni metereologiche le partite si sono susseguite regolarmente per due intere settimane, previlegiando le ore del tardo pomeriggio per sfuggire alla calura estiva, sotto gli occhi di un pubblico numeroso ed appassionato. Il torneo è stato egregiamente diretto dal Giudice Arbitro del circolo tennistico locale Tassi Matteo; i giocatori hanno manifestato apprezzamento per la gestione del torneo, la cui giornata conclusiva, domenica 21/08, ha previsto le finali dei singolari maschili di 3^ e 4^ Categoria, mentre la finale del singolare femminile è stata disputata sabato. Gli organizzatori intendono dar seguito alle edizioni del torneo negli anni successivi.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

WhatsApp
Facebook
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.