Da Bologna partono gli osservati Juniores del Padel Emiliano

Questo articolo è presentato da:

La crescita del Padel è continua sia come numero di campi che di praticanti e, di conseguenza, è necessario andare incontro alle richieste del movimento, aumentando l’attività, con un occhio di riguardo particolare per le giovani generazioni, così da impostare anche un progetto di crescita tecnica in prospettiva.

Domenica scorsa al primo raduno regionale svoltosi a Bologna erano presenti anche i nostri tre ragazzi del Tennis&Padel Club Valnure seguiti dai maestri del circolo, il campione italiano Simone Cremona e Simeone Guagnano:

  • Tommaso Margarita
  • Pietro Milani
  • Riccardo Milani

Durante la manifestazione abbiamo avuto l’occasione di conoscere la responsabile settore giovanile padel dell’Emilia Romagna Martina Camorani che ci ha spiegato nel dettaglio il “work in progress”:

Da quest’anno è nato il Sistema Padel Italia della FIT dove naturalmente vengono coinvolti i tesserati in tornei di qualsiasi livello: dagli Open ai TPRA. Si stà creando un movimento anche per gli under, i giovani, questo è il motivo per cui sono state individuate nelle regioni delle figure come tecnici fiduciari del padel che hanno proprio il ruolo di monitorare il movimento nella propria regione. Il primo step fare sarà una sorta di censimento sia del numero che del livello di gioco. Di conseguenza verrà creato un circuito adatto a tutti i livelli di gioco e cucito a seconda delle varie realtà regionali ed in cui prevedere un master finale. I migliori padelisti saranno anche osservati per far parte della rosa juniores. L’obiettivo finale sarà quello di creare una Coppa delle Regioni e far crescere il movimento dal basso, cominciando a monitorare i ragazzi, per poi avere un futuro Belasteguín italiano!

Partito il primo raduno a Bologna ne verranno calendarizzati altri con cadenza ogni due mesi.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

WhatsApp
Facebook
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.