Dosi/Maestri e Beltrami/Gianfardoni si impongono nei doppi del Campagnoli.

Da sx: Maestri, Dosi, Biaggi, Marchese

Questo articolo è presentato da:


Dal 22 al 31 agosto scorsi si sono giocati a Castel San Giovanni presso il Tennis Club Fabio Campagnoli due tornei dedicati alla formula del doppio.

26 in gara nel doppio maschile, che prevedeva la limitazione di classifica a 3.1, con la vittoria a sorpresa per la coppia composta dal maestro Cristian Dosi (3.3) e Filippo Maestri (4.2). Nel loro percorso alla vittoria hanno battuto inizialmente Xerra/Longhino per 6/3 6/1, poi in un match al fotofinisch De Stefani/Fumagalli per 6/4 1/6 11/9, giungendo così alla finale vinta per 6/3 7/5 contro il 3.2 Giuseppe Marchese e il 3.5 Paolo Biaggi. Il torneo è stato segnato dalla sconfitta al primo turno della TDS numero 1 Beltrami/Caricato che, sorpresi dai già “rodati” De Stefani/Fumagalli, sono stati eliminati 10 punti a 7 al super tie-break del terzo set.

Nell’altra gara in programma Alberto Beltrami si è lasciato alle spalle l’amaro in bocca per la sconfitta e in coppia con Gloria Gianfardoni si sono aggiudicato il doppio misto. Anche qui buono il numero di partecipanti, 24 gl’iscritti, che hanno dato vita a molte battaglie. Tra queste non rientrano però le partite della coppia vincitrice che ha letteralmente asfaltato gli avversari in tutti i match: 6/0 6/0 contro Cornelli/Tinelli, 3/0 rit. contro Laurino/Orlandoni, 6/0 6/2 contro Ambrogio/Segalini.

La premiazione del doppio misto con le due coppie finaliste

Per il circolo di Castello però gli impegni non sono certo finiti e anzi nell’autunno grazie ad un investimento di 100mila euro, all’interno di un’area verde verrà costruito ex novo un fabbricato nel quale saranno trasferiti gli spogliatoi e le docce, adatti anche per i disabili, una piccola cucina e uno spazio di ritrovo per i soci.

L’area verde destinata alla nuova sede è quella che oggi si trova tra i due campi coperti e i tre scoperti. Essendo il fabbricato maggiormente centrale rispetto agli spogliatoi attuali sarà anche maggiormente funzionale alle attività, soprattutto quelle invernali, dei circa 150 soci del Campagnoli.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.