Margarita, Hasancic, Boiocchi, Corbellini, Scagnelli, Cornelli i nomi dei vincitori del Race to Rome del TC Valnure

Questo articolo è presentato da:

 

Grandissima festa del tennis, ieri presso il Tennis Club Valnure, in occasione del 2° Trofeo McDonald’s. La manifestazione, valevole come qualificazione per il Race to Rome, ha visto in campo 4 tornei tra singolari e doppi.

Nella finale del doppio femminile, unico match disputato sabato 24 marzo, Barbara Boiocchi (4.1) e Veronica Corbellini (4.1) hanno superato 6/2 6/4 la coppia Paola Bonini (4.3) e Monica Tinelli (4.1).

Domenica 25 marzo, il ricchissimo programma è iniziato alle ore 12 con la finale del doppio maschile tra la coppia Pier Luigi Scagnelli/Cesare Cornelli vincitrice su Federico Tosi/Massimiliano Tosi con il punteggio di 6/3 6/4.

A seguire sono scese in campo, nella finale del singolare femminile, la beniamina di casa Monica Tinelli (4.1 testa di serie numero 1) e la “Next Gen” Sabrina Hasancic (4.1) che senza alcun timore reverenziale ha letteralmente dominato il match vinto per 6/0 6/0.

Poi, l’ultimo capitolo del torneo ha regalato al numeroso pubblico giunto all’evento una finale che sembrava scritta per un film, una sfida epica.

Di fronte due compagni di allenamento, Daniele Margarita (4.1) e Fabrizio Bernardoni (4.2). Margarita inizia molto bene, i suo colpi sono profondi e guida sempre la scambio. Bernardoni non sbaglia nulla ma Margherita trova sempre la chiave per portare a casa il punto. Si arriva così sul punteggio di 6/2 4/0. Poi qualcosa si incrina. Un dolore ad una gamba per Daniele, complice sicuramente anche la semifinale maratona contro Gianluigi Tedesco e il punteggio si ribalta. 6/4 secondo set per Bernardoni. Inizia il terzo set in maniera molto incerta. Il pubblico rumoreggia e pensa al ritiro di Margharita. Ma non è così! Daniele accetta lo scambio ed ora è la volta di Bernardoni che fa muovere il claudicante Margarita. Si arriva sul 5/4 per Fabrizio. Cosa potrà mai succedere ora? Crampi! E si, i maledetti crampi attanagliano i quadricipiti di Fabrizio che si rivolge al giudice di sedia, Luigi Boselli, che da regolamento decreta che per crampi non è possibile chiedere il Medial Time Out! 5 pari! Gli ultimi due games vedono Bernardoni in seria difficoltà motoria e Margarita non si fa sfuggire l’occasione vincendo per 7 a 5 nel set decisivo.

Degna conclusione di un grande torneo, ha visto in campo ben 123 atleti nelle varie competizioni, è stata la premiazione e il buffet finale. Lì, Daniele Margarita, dopo una veloce doccia, ha vestito i panni del presidente/presentatore ed ha fatto passare in rassegna i protagonisti del torneo. A presenziare il Sindaco di Podenzano Dott. Alessandro Piva, il delegato FIT Giovanni Fulgosi, il consigliere regionale Amelio Grassi, il giudice arbitro Cristina Brandazza.

Tra le chicche del torneo la presenza del fotografo ufficiale Mauro Sala, autore anche degli scatti ai giovani under che il Tennis Club di Podenzano ha trasformato in una personale foto incorniciata da regalare

e le riprese dell’operatore collaboratore di Supertennis Christian Caiumi, che a breve ci delizierà con un video dell’evento.

A conclusione del torneo i risultati hanno premiato con il passaggio al Master Regionale di due atleti per ogni tabellone finale. Le gare si terranno a Casalecchio di Reno (BO) dal 5 aprile per quanto riguarda le competizioni maschili e a La Meridiana di Modena per le femminili. Lì i giocatori/trici si contenderanno i posti disponibili per partecipare alle quali degli Internazionali d’Italia di Roma dal 7 al 22 maggio prossimi.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

WhatsApp
Facebook
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.