Concluso a Pontenure il 7° Memorial Loschi-Betti

Questo articolo è presentato da:

Come da tradizione si è disputato presso il TC Giovanni Loschi di Pontenure il 7 Memorial Loschi Betti, classica kermesse di doppi (maschile, femminile e misto) dedicata ai terza e quarta categoria.

Una trentina le coppie iscritte che hanno dato vita a partite combattute sin dai primi turni con un livello di gioco molto alto e ben dirette dal GA Luigi Bisi .

Il torneo di doppio maschile ha visto la vittoria della coppia di casa Almi-Fornari che si è fatta strada nella parte bassa del tabellone battendo prima le coppie cremonesi De Pietr-Chiappai e Rabaiotti-Magni rispettivamente con il punteggio di 60 60 e 63 60. Poi in semifinale hanno avuto la meglio sulla coppia formata da Tassi e Mazzoni in una partita molto combattuta finita 36 62 103. Nella parte alta del tabellone la tds n.1 Ambrogio-Marina è stata sconfitta dai sempre competitivi De Stefani-Fumagalli (36 63 106) che poi hanno dovuto soccombere alla tds n.3 Brambilla-Pontoglio vincenti per 63 46 105. Finale combattutissima che ha visto prevalere l’esperienza di Almi e Fornari sulla freschezza ed esuberanza di Brambilla-Pontoglio con il punteggio di 67 75 108.

Nel doppio femminile vittoria delle specialiste della disciplina Morelli-Bonini tds n.1 che hanno avuto la meglio in una finale molto tirata su Costi-Almi con il punteggio di 63 36 1210. Le coppie finaliste hanno avuto la meglio in semifinale rispettivamente su Boiocchi-Derba (16 61 105) e Chiodaroli-Risi (64 60).

Nel doppio Misto riscatto di Tassi che in coppia con Vittoria Canevari hanno avuto la meglio sulla collaudata coppia Ambrogio-Segalini protagonisti ancora una volta di una finale sfortunata sui campi di Pontenure. 64 76 il punteggio finale. Sono giunte in semifinale sconfitte con onore le coppie formate da Biaggi-Antonini e Metti-Costi.

Ottimo come detto il livello di gioco seguito da un pubblico numeroso che ha potuto godere della fresca brezza dei campi in terra rossa della Bellotta.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *